Tecnica di fecondazione assistita per ovviare all’infertilità maschile

E-mail: info@procrea.ch | Tel.: +41 91 924 55 55 dall'Italia senza costi aggiuntivi: +39 02 600 630 41

 

Tecnica messa a punto nella prima metà degli anni ’90 per risolvere gravi problemi d’infertilità maschile – è l’iniezione di un singolo spermatozoo all’interno dell’ovocita, mediante un microago con l’ausilio di un sofisticato microscopio. Vi si ricorre in caso di spiccata riduzione della concentrazione, della motilità o della forma degli spermatozoi oppure per la presenza di autoanticorpi antispermatozoi che tendono ad agglutinarli tra loro.
L’ICSI si utilizza anche per gli spermatozoi recuperati dall’urina (per le eiaculazioni retrograde) o congelati per pazienti con aneiaculazione dovuta anche ad handicap o che si devono sottoporre a chemio o radio-terapia o in tutti i casi di TESE, microTESE & MESA.

Le fasi e i risultati della ICSI sono identiche a quelle del trattamento FIVET, ad eccezione dell’inseminazione degli ovociti.