Tecniche di fecondazione assistita per pazienti sottoposti a trattamenti medici

E-mail: info@procrea.ch | Tel.: +41 91 924 55 55 dall'Italia senza costi aggiuntivi: +39 02 600 630 41

 

La vitalità degli spermatozoi può essere conservata per lunghi periodi con il loro congelamento in azoto liquido a – 196° C. Il liquido seminale viene crioconservato per i seguenti motivi:

  • chemio e/o radio-terapia
  • prelievo del seme mediante TESE, microTESE & MESA
  • motivi di natura psicologica (difficoltà nella raccolta il giorno dell’inseminazione intrauterina e della fecondazione in vitro)

Secondo la legge federale svizzera, il periodo massimo di crioconservazione, di 5 anni, può essere prolungato in caso di pazienti sottoposti a trattamenti medici o impegnati in attività che potrebbero provocare sterilità irreversibile.
Gli spermatozoi decongelati vitali sono circa il 40% e garantiscono risultati delle tecniche PMA simili a quelli ottenuti con spermatozoi appena eiaculati. Studi scientifici dimostrano che la crioconservazione non danneggia geneticamente gli spermatozoi. Negli ultimi 50 anni sono nati così migliaia di bambini perfettamente sani.

Crioconservazione degli zigoti

Si definisce zigote la cellula uovo fecondata da uno spermatozoo prima della fusione dei patrimoni genetici paterni e materni.

La possibilità di congelare gli zigoti (cellula uovo fecondata da uno spermatozoo prima della fusione dei patrimoni genetici paterni e materni) ottenuti con le tecniche FIVET e ICSI in soprannumero rispetto a quelli destinati al transfer dell’embrione consente di aumentare le possibilità di gravidanza cumulativa per ogni prelievo di ovociti. La vitalità degli zigoti può essere conservata per lunghi periodi con il loro congelamento in azoto liquido a – 196° C.

Mediante tale procedura, con una sola stimolazione ormonale e un solo prelievo ovocitario, è possibile eseguire più transfer embrionali evitando di ripetere un ciclo completo di stimolazione ormonale e l’intervento del prelievo ovocitario.
Questa possibilità di effettuare più trasferimenti embrionali per ogni prelievo ovocitario, ci permette di aumentare le probabilità di gravidanza totale.
La legge svizzera consente la crioconservazione degli zigoti in soprannumero per un periodo massimo di cinque anni. Il tasso di gravidanza trasferendo embrioni da zigoti croconservati è simile a quello ottenuto con trasferimento di embrioni a fresco.
La percentuale di sopravvivenza degli zigoti al decongelamento è del 70% circa.
E’ previsto il congelamento degli embrioni solamente quando uno stato di salute della paziente, non prevedibile al momento della fecondazione, non rende possibile il loro immediato trasferimento nell’utero (ad esempio nel caso di iperstimolazione ovarica).