In merito alla diffusione del virus Zika, ProCrea ha deciso di adottare le misure preventive raccomandate del Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (ECDC). Ai pazienti e ai donatori che hanno soggiornato nelle zone dove è stata riscontrata la presenza del virus viene applicata una sospensione temporanea di 28 giorni; una misura necessaria per garantire la sicurezza ai propri pazienti. 

Visti i rischi che il virus comporta per le donne alla ricerca di un figlio e per le donne in gravidanza, ProCrea è a disposizione per effettuare esami specifici. 

Le aree dove si sono registrati casi autoctoni d’infezione sono: Brasile, Bolivia, Barbados, Capo Verde, Colombia, El Salvador, Ecuador, Fiji, Guiana Francese, Guatemala​, Haiti, Honduras, Martinique, Messico, New Caledonia, Puerto Rico, Panama, Paraguay, Samoa, Solomon Islands, Suriname, Vanuatu, Venezuela.

L’elenco aggiornato delle aree affette può essere consultato alla pagina web: 

http://ecdc.europa.eu/en/healthtopics/zika_virus_infection/zika-outbreak/Pages/Zika-information-travellers.aspx