Dopo i 35 anni, la fertilità femminile diminuisce rapidamente. Tuttavia, nonostante il focus spesso volto all’affermazione professionale e al raggiungimento della stabilità economica, è possibile per le donne concepire figli anche in età più avanzata, grazie ai servizi offerti da ProCrea.

La crioconservazione degli ovociti dà alle donne la possibilità di avere a disposizione una riserva ovocitaria per pianificare la gravidanza nei tempi da loro ritenuti idonei e di conservare la fertilità anche quando siano necessarie terapie antitumorali.

Questo procedimento permette di conservare un numero determinato di ovociti, che possono essere utilizzati poi per una procedura di fecondazione assistita.

La vitrificazione (congelamento ultra rapido degli ovociti) è una tecnica di crioconservazione con alti livelli di sopravvivenza e di fecondazione. Per aumentare le probabilità di sopravvivenza delle uova e la possibilità di fecondarle dopo la crioconservazione, la donna si sottopone a una stimolazione ormonale per produrre un maggior numero di ovociti. Segue il prelievo ovocitario in sedazione assolutamente indolore.

Gli ovociti vengono crioconservati in azoto liquido in piccole provette, dove possono rimanere diversi anni, scongelati e inseminati al momento di iniziare una gravidanza.